Tra Me sottoscrive il ‘Manifesto della formazione accogliente’

Il ‘Manifesto della Formazione Accogliente’ pone al centro la storia di ogni persona, i patrimoni culturali diversi di cui è portatrice e riconosce nel processo formativo e trasformativo, diverso per ognuno, una opportunità di promuovere cambiamento sociale e costruire dal basso un’Europa di tutti e di tutte.
Il ‘Manifesto della Formazione Accogliente’ nasce dall’incontro tra le esperienze e le conoscenze degli oltre 150 partecipanti al Seminario nazionale EPALE “La Formazione Accogliente” tenutosi alla Spezia il 14-16 settembre 2017.
Attraverso il ‘Manifesto della Formazione Accogliente’ i firmatari vogliono dare un senso e un orizzonte al proprio agire educativo partendo da un linguaggio e da obiettivi condivisi.

In una fase di transizione tra una società che non esiste più e una che ancora stiamo costruendo, si individuano i seguenti dieci principi generali:

  • Centralità dell’educazione e della formazione
  • Accoglienza
  • Solidarietà
  • Tutela dei più deboli
  • Fiducia in un futuro condiviso
  • Accountability delle Istituzioni e del Terzo Settore
  • Reti
  • Cultura della conoscenza e dei dati
  • Centralità della narrazione
  • Curiosità e rispetto

Un Manifesto sottoscritto da organizzazioni che operano bene nell’accoglienza e nella formazione e che vogliono mettersi in gioco per costruire una società migliore.

Scarica qui il Manifesto della Formazione Accogliente!

continua... »

ven, marzo 2 2018 » Equo e solidali » Commenti disabilitati su Tra Me sottoscrive il ‘Manifesto della formazione accogliente’

Tra Me avvia la collaborazione con la rete di “Senza Asilo”

Tra Me è lieta di annunciare l’inizio della sua collaborazione con la rete di “Senza Asilo” ( http://www.senzaasilo.org/ ), che si occupa di accompagnamento sociale dei richiedenti asilo politico ai quali viene negato il diritto di rimanere in maniera legale e regolare in Italia. Queste persone sono coloro che, dopo aver avanzato la richiesta di asilo nel nostro paese e dopo aver svolto il loro percorso di integrazione all’interno dei progetti di accoglienza presenti sul territorio, hanno ricevuto una risposta negativa dalla Commissione Territoriale che ha esaminato la loro situazione e ha stabilito che i richiedenti non avessero i requisiti per ottenere la protezione nel nostro paese. Destinati dunque alla “clandestinità”, sono costretti a vedere vanificato il loro percorso di integrazione; non possono lavorare, affittare un’abitazione né curarsi.

È di pochi giorni fa l’articolo (http://www.lastampa.it/2017/03/02/cronaca/lasciateci-assumere-i-profughi-per-le-imprese-sono-una-risorsa-IrjgFWX4m3YQuextsN4uyI/pagina.html) uscito su La Stampa che riportava la lettera scritta da 100 aziende piemontesi al prefetto di Torino nella quale veniva avanzata la richiesta di poter assumere i profughi ai quali è stato negato l’asilo. 100 imprenditori che, coordinati appunto dalla rete “Senza Asilo”, richiedono di <<poter proseguire il percorso intrapreso con questi ragazzi perché sono bravi. Hanno imparato un mestiere e sono diventati risorse fondamentali>>.

senza asilo

Tra Me entra dunque a fare parte di un’ampia rete di persone, associazioni e aziende che si impegnano a garantire un futuro migliore ai richiedenti asilo, nell’interesse non solo degli stessi richiedenti asilo, ma anche della società civile.

continua... »

mar, marzo 7 2017 » Equo e solidali » Commenti disabilitati su Tra Me avvia la collaborazione con la rete di “Senza Asilo”

Le buone pratiche dell’accoglienza tra Italia e Germania: Tra Me al Goethe Institut

Si è tenuto lunedì 12 dicembre presso il Goethe Institut di Torino l’evento intitolato “Voci del verbo accogliere. Sistemi e pratiche a confronto fra Italia e Germania”. goethe ins

L’incontro ha visto partecipare i protagonisti dell’accoglienza italiana e tedesca che si sono confrontati sui temi legati ai flussi migratori, alle politiche di gestione e assistenza dei richiedenti asilo, al lavoro delle istituzioni e di tutti gli organi che operano nel settore. Sono state evidenziate le buone pratiche messe in atto al di qua e al di là delle Alpi e si è analizzato il legame tra le amministrazioni pubbliche e gli enti gestori di progetti di accoglienza sul territorio.

L’Associazione Tra Me è stata invitata, in qualità di ente gestore, dalla Prefettura di Torino a partecipare a questo importante evento, in quanto esempio virtuoso per quanto riguarda il lavoro di accoglienza dei migranti richiedenti asilo.

Con: Hendrikje Blandow-Schlegel (Flüchtlingshilfe Harvestehude e Parlamento di Amburgo), Fosca Nomis (Save the Children Italia), Hans-Jürgen Oster (Coordinatore per i profughi, Città di Colonia), Ferruccio Pastore (FIERI), Irene Ponzo (FIERI), Anselm Sprandel (Coordinatore per i profughi, Città di Amburgo), Sonia Schellino (Assessora alle Politiche sociali, Città di Torino), Marcella Rodino (Pastorale migranti e ASAI), Berthin Nzonza (Presidente Associazione MOSAICO), Donatella Giunti (Prefettura di Torino).
Modera: Michael Braun (die tageszeitung)
Sono intervenuti: Hendrikje Blandow-Schlegel (Presidente di Flüchtlingshilfe Harvestehude (https://www.fluechtlingshilfe-harvestehude.de/), ente che si occupa di accoglienza all’interno della città di Amburgo e Parlamento di Amburgo), Fosca Nomis (Save the Children Italia), Hans-Jürgen Oster (Coordinatore per i profughi, Città di Colonia), Ferruccio Pastore (FIERI), Irene Ponzo (FIERI), Anselm Sprandel (Coordinatore per i profughi, Città di Amburgo), Sonia Schellino (Assessora alle Politiche sociali, Città di Torino), Marcella Rodino (Pastorale migranti e ASAI), Berthin Nzonza (Presidente Associazione MOSAICO), Donatella Giunti (Prefettura di Torino).
Ha moderato l’incontro: Michael Braun (die tageszeitung)

continua... »

gio, dicembre 15 2016 » Solidarietà » Commenti disabilitati su Le buone pratiche dell’accoglienza tra Italia e Germania: Tra Me al Goethe Institut

Avviati a Carmagnola i lavori di pulizia e manutenzione della zona intorno al campo sportivo di via Roma

Cop.

I beneficiari del progetto Altra Meta, in collaborazione con il  Comune di Carmagnola, si sono impegnati nei lavori di tinteggiatura del muro esterno del campo sportivo di via Roma e di pulizia della zona circostante. La manutenzione, svolta durante il mese di agosto, è inserita nell’ambito dei lavori di restituzione, da parte dei richiedenti asilo, nei confronti della comunità che li ospita.

(more…)

continua... »

ven, agosto 26 2016 » Fotogallery, Solidarietà » Commenti disabilitati su Avviati a Carmagnola i lavori di pulizia e manutenzione della zona intorno al campo sportivo di via Roma

La misera accoglienza dei ricchi del mondo

Oxfam

I sei paesi più ricchi del mondo ospitano meno del 9% dei rifugiati su scala globale, mentre il
peso maggiore dell’accoglienza è sostenuto dai paesi più poveri.

I sei paesi più ricchi del mondo ospitano meno del 9% dei rifugiati su scala globale, mentre il peso maggiore dell’accoglienza è sostenuto dai paesi più poveri. Le economie più avanzate possono e devono fare molto di più per aiutare le persone in fuga da conflitti e violenze. (more…)

continua... »

gio, luglio 21 2016 » Attualità » Commenti disabilitati su La misera accoglienza dei ricchi del mondo

Rapporto Sprar, la via italiana all’accoglienza

sprar

Sono oltre 20mila posti, portati presto a 25mila, il Sistema per la Protezione di Richiedenti Asilo e Rifugiati è la punta di diamantedell’accoglienza in Italia. Gestito dall’Anci, mette al centro i Comuni. Un metodo da rafforzare, fotografato dall’Atlante Sprar, il rapporto annuale, presentato a Roma. (more…)

continua... »

mar, luglio 19 2016 » Attualità » Commenti disabilitati su Rapporto Sprar, la via italiana all’accoglienza

Tra Me partecipa ad “Accoglienza e Solidarietà – Così lontani, così vicini” Chieri, 9-10 luglio 2016

Lug ’16Lug
910

1chieri

Il Comitato Pace e Cooperazione organizza una mostra fotografica, allestita dai Richiedenti Asilo, che con l’aiuto delle immagini narreranno la loro esperienza in un dialogo interattivo con la cittadinanza. Seguirà un concerto musicale di musica etnica e la partecipazione alla cena finale con preparazione di un piatto tipico. (more…)

continua... »

mar, luglio 5 2016 » Incrocio di reti,associazioni,persone, Luogo di cultura » Commenti disabilitati su Tra Me partecipa ad “Accoglienza e Solidarietà – Così lontani, così vicini” Chieri, 9-10 luglio 2016

Migrazioni: sondaggio-sorpresa, opinione pubblica più ‘accogliente’ dei governi

acc

L’opinione pubblica è più ‘accogliente’ nei confronti del fenomeno migratorio di quanto non lascino intendere le politiche sul tema praticate dai rispettivi governi.

(more…)

continua... »

ven, luglio 1 2016 » Equo e solidali » Commenti disabilitati su Migrazioni: sondaggio-sorpresa, opinione pubblica più ‘accogliente’ dei governi

Refugees Welcome presenta l’accoglienza in famiglia

Giu ’16
20
20:30
download1
Siamo lieti di invitarvi alla serata di presentazione del Progetto di accoglienza in Famiglia proposto dall’Associazione Refugees Welcome Italia,che si terrà presso la sede di Tra Me lunedì 20 giugno 2016 alle ore 20,30.
Vi aspettiamo numerosi per parlare con voi dei temi riguardanti l’accoglienza.
saranno presenti:  Prof. Matteo BASSOLI, fondatore e Presidente nazionale di RW Italia  Dott.ssa Giulia MARROCCOLI, referente territoriale di RWI per il Piemonte Refugees Welcome Italia intende contribuire alla crescita della solidarietà sociale e della capacità di auto mutuo aiuto tra le persone e promuovere la conoscenza reciproca tra culture e società differenti, combattendo ogni forma di pregiudizio e promuovendo l’inclusione sociale di migranti ed altre categorie svantaggiate. Ha l’obiettivo di aumentare la consapevolezza delle comunità locali e delle singole persone rispetto alle difficili condizioni di vita in cui versano diverse categorie di persone (migranti, rifugiati…). L’associazione ricerca, coordina e fornisce supporto alle famiglie che sono disponibili ad accogliere migranti e rifugiati, rapportandosi con associazioni e volontari attivi sul territorio nei percorsi di accoglienza degli stranieri.
saranno presenti:
Prof. Matteo BASSOLI, fondatore e Presidente nazionale di RW Italia
Dott.ssa Giulia MARROCCOLI, referente territoriale di RWI per il Piemonte
Refugees Welcome Italia intende contribuire alla crescita della solidarietà sociale e della capacità di auto mutuo aiuto tra le persone e promuovere la conoscenza reciproca tra culture e società differenti, combattendo ogni forma di pregiudizio e promuovendo l’inclusione sociale di migranti ed altre categorie svantaggiate.
Ha l’obiettivo di aumentare la consapevolezza delle comunità locali e delle singole persone rispetto alle difficili condizioni di vita in cui versano diverse categorie di persone (migranti, rifugiati…).
L’associazione ricerca, coordina e fornisce supporto alle famiglie che sono disponibili ad accogliere migranti e rifugiati, rapportandosi con associazioni e volontari attivi sul territorio nei percorsi di accoglienza degli stranieri.

Siamo lieti di invitarvi alla serata di presentazione del Progetto di accoglienza in Famiglia proposto dall’Associazione Refugees Welcome Italia,che si terrà presso la sede di Tra Me lunedì 20 giugno 2016 alle ore 20,30.

Vi aspettiamo numerosi per parlare con voi dei temi riguardanti l’accoglienza. (more…)

continua... »

gio, giugno 16 2016 » Luogo di cultura, Solidarietà » Commenti disabilitati su Refugees Welcome presenta l’accoglienza in famiglia

Perché Mimmo Lucano è un grande economista

lucano_domenico_fgLa rivista “Fortune” scopre il sindaco di Riace. Che ha trasformato l’accoglienza dei migranti in un’opportunità. Facendo meglio del governo.

(more…)

continua... »

ven, aprile 29 2016 » Incrocio di reti,associazioni,persone, Solidarietà » Commenti disabilitati su Perché Mimmo Lucano è un grande economista