I Can’t Breathe – Flash Mob a Torino – No Justice No peace – Torino

//I Can’t Breathe – Flash Mob a Torino – No Justice No peace – Torino
Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

📅 In data 6 giugno 2020 ore 15.00, invitiamo a partecipare ad un sit-in di protesta che si terrà in Piazza Castello, contro gli inaccettabili fatti che si stanno verificando negli Stati Uniti in questi giorni e in solidarietà agli afroamericani uccisi dalla polizia. 📢

🚨 La violenza di matrice razzista storicamente perpetrata dalla polizia degli USA nei confronti di persone afroamericane, è giunta ancora una volta all’apice della sua brutalità con l’uccisione di George Floyd. La polizia statunitense, per mantenere in piedi un sistema pluricentenario in cui le persone afroamericane sono oppresse, perpetra sistematicamente delle violenze di chiaro stampo razziale: questa situazione non è più sopportabile.
🌎 Da ogni angolo degli USA si alza una voce fortissima e feroce: no justice, no peace, no racist police! l vergognosi eventi dell’ultima settimana mostrano la situazione drammatica di coloro che, nel quotidiano, sono costretti a vivere in una condizione di subalternità in quanto afroamericani. Una condizione esistenziale che, giunta all’esasperazione, ha comprensibilmente portato alla mobilitazione della società civile per chiedere giustizia e libertà.
🔊 Ci uniamo alle proteste e le supportiamo, pur sapendo che le cause politiche e storiche tra USA e Italia sono forti, come lo sono le forme di protesta in cui sfociano – e su cui non ci sentiamo nella posizione adatta per esprimere giudizi. Siamo qui oggi per fare leva sui denominatori comuni: ci identifichiamo nell’antirazzismo e contro gli abusi di potere in divisa. .
❌ Il razzismo permea anche le istituzioni italiane: discriminazione istituzionale, abuso di potere da parte delle forze dell’ordine e le violenze nei confronti delle fasce sociali più deboli sono condizioni presenti anche sul nostro territorio. Non possiamo non sottolineare la situazione dei Cpr, luoghi di tortura e disumanità, e il fenomeno del caporalato esistente nel mondo dell’agricoltura che vede coinvolte soggettività migranti senza diritti e senza la possibilità di rivendicarli.

🏛 Il razzismo istituzionale e le altre forme di discriminazione razziale sono una parte consistente del nostro tessuto sociale. Le persone costrette a conviverci sono tante, poiché tante sono le minoranze ancora oggi prive di fondamentali diritti e libertà nel mondo e in Italia.
Oggi, più che mai, è doveroso parlare delle discriminazioni razziali che colpiscono il nostro Paese, per non aprire gli occhi solo quando la situazione è lontana. Tali violenze sono costanti, spesso fomentate dalle stesse istituzioni che dovrebbero invece combatterle.

👥 Siamo attiviste e attivisti che chiedono giustizia su alcuni temi fondamentali; chiediamo:
📍 Che il governo si esprima pubblicamente condannando gli atti della polizia USA e quelli commessi in Italia;
📍 Che il governo si impegni a rendere il nostro paese più inclusivo, accogliente e solidale, tramite l’abrogazione dei decreti sicurezza, l’eliminazione dei cpr, il riconoscimento della cittadinanza a chi nasce e cresce in Italia;
📍 Che ogni tipo di discriminazione razzista venga eliminato;
📍 Che le istituzioni si impegnino pubblicamente a contrastare l’odio di matrice razziale in tutte le sue forme e manifestazioni.
Siamo persone che, in collaborazione con realtà del territorio, intendono parlare all’unisono, dando voce a chi non ne ha e non lasciando così ulteriore spazio a chi istiga all’odio e pratica la violenza verso le minoranze nel nostro paese.
Con questo evento ricordiamo George Floyd in America, Soumaila Sacko in Italia e tutte le persone vittime dell’odio razziale.
✊ Contro ogni forma di discriminazione e razzismo noi manifestiamo.

⚠️ Il sit-in si svolgerà nel rispetto delle attuali misure di contenimento del Covid-19; invitiamo dunque tutt* i partecipanti ad utilizzare la mascherina e a rispettare il distanziamento sociale di 1,5 metri per l’intera durata dell’evento.Il distanziamento sarà fondamentale anche per offrire un’immagine della piazza coordinata ed impattante; a questo proposito chi vorrà partecipare è invitat* a indossare vestiti di colore nero.
Auspichiamo nella collaborazione di tutt* per la buona riuscita dell’evento!