Ancora razzismo: a Trecate gesto offensivo contro un rifugiato maliano

///Ancora razzismo: a Trecate gesto offensivo contro un rifugiato maliano

Ancora razzismo: a Trecate gesto offensivo contro un rifugiato maliano

Ancora razzismo nello sport e questa volta l’episodio ci interessa molto da vicino perchè la vittima è un nostro beneficiario del progetto di accoglienza di Chieri, impegnato con la sua squadra di basket, la 5Pari Torino, nei play-off regionali per salire di categoria.

Riportiamo l’articolo uscito sulla ‘Gazzetta dello Sport’:

Domenica un tifoso ha mimato movimenti da scimmia mentre Drame Magui del 5 Pari Torino era in lunetta. La denuncia della fidanzata su Facebook

Episodio di razzismo su un campo di basket della Serie C Gold. Lo denuncia, su Facebook, la fidanzata di Drame Magui, rifugiato maliano che gioca nel 5 Pari Torino, in campo domenica pomeriggio a Trecate (Novara) in gara-3 di semifinale playoff contro il Basket Club Trecate. “Non posso tacere su ciò che è avvenuto sugli spalti – scrive sui social la fidanzata di Magui, Arianna -. Quando il mio fidanzato si è trovato a tirare i liberi sotto la curva avversaria, ad attirare la mia attenzione e quella degli altri tifosi della 5 Pari è colui che ha avuto la brillante idea di mimare una scimmia”.

REAZIONE
Un gesto isolato, ma spiacevole, che non ha impedito la conclusione della partita, vinta dai padroni di casa col punteggio di 73-59. “Avrei potuto reagire sul momento o far finta di niente – continua Arianna – ma credo che soprattutto di questi tempi sia importante non stare zitti, perché non è normale che tra i vari sfottò, normalissimi sugli spalti, ci si senta in diritto di fare gesti o utilizzare insulti razzisti. Che sia in uno stadio o sugli spalti di un palazzetto di qualunque serie, questi gesti vanno condannati e chi li fa deve vergognarsi ed essere isolato”.

By |2019-05-21T10:24:20+00:0021 Maggio 2019|Altra Meta, Solidarietà|0 Comments