Linee guida per la promozione di misure di green economy Deliberazione del Consiglio Direttivo del 15 aprile 2019

/, Tra Me/Linee guida per la promozione di misure di green economy Deliberazione del Consiglio Direttivo del 15 aprile 2019

Linee guida per la promozione di misure di green economy Deliberazione del Consiglio Direttivo del 15 aprile 2019

Con riferimento ai principi ed agli obiettivi sanciti dagli art. 3 e 4 dello Statuto Associativo, e premesso che le condizioni di sovra produzione, di sovra utilizzo e di carenti sistemi per la raccolta e il riutilizzo delle materie plastiche derivate dal petrolio, hanno oramai reso inderogabile il passaggio a condizioni di vita e di consumo nelle quali la plastica non sia in alcun modo considerata come un materiale “usa e getta”, e viste le recenti delibere che nelle scuole, nei luoghi di turismo e di ricreazione e negli Enti pubblici stanno vietando nelle aree e nelle attività di propria competenza l’uso di tali materiali, il Consiglio Direttivo propone all’Assemblea di adottare i seguenti provvedimenti:

1. Ogni socio, dipendente e collaboratore di Tra Me è chiamato a far rispettare le indicazioni assunte con la presente deliberazione;

2. I dipendenti e i collaboratori di Tra Me sono invitati a rispettare la presente direttiva in ogni situazione e luogo, durante l’orario di lavoro;

3. Con decorrenza immediata, è severamente vietato l’uso e lo smaltimento di plastiche usa e getta all’interno delle sedi e dei locali di lavoro utilizzati dall’associazione;

4. Gli ospiti (non soci, non dipendenti o collaboratori, e non beneficiari/fruitori) che dovessero utilizzare o smaltire plastiche in tali locali, o in manifestazioni organizzate da Tra Me, saranno cortesemente invitati a rispettare la presente delibera;

5. Presso gli immobili destinati ad uso abitativo dei beneficiari del progetto di accoglienza “Altra Meta”, deve essere garantito il rispetto della presente delibera, attuando entro il 31.12.2019 tutte le soluzioni tecniche necessarie per porre in condizione gli ospiti delle case e gli operatori del progetto di accoglienza di rispettarla. I Direttori del progetto ed il Direttore Tecnico sono tenuti a verificare l’applicazione della presente delibera anche attraverso i sopralluoghi rientranti nell’ambito del cosiddetto “Girocase”;

6. Insegnanti ed educatori, sia del progetto Altra Meta che di Tra Me FREE, e degli altri settori via via attivati in futuro dall’associazione, sono invitati a promuovere la diffusione della presente deliberazione ed i suoi contenuti tra i temi e i programmi delle attività didattiche, sociali e culturali;

7. In occasione di manifestazioni pubbliche ed eventi promossi ed organizzati da Tra Me, o ai quali Tra Me partecipa, è necessario garantire l’applicazione della presente delibera, evitando
l’utilizzo di materiale usa e getta di origine plastica e comunque non riciclabile;

8. L’inosservanza della presente delibera comporterà la richiesta al dipendente, al collaboratore, al socio, all’ospite del progetto di accoglienza ed ai fruitori dei ogni altro servizio proposto da Tra Me, di un contributo volontario pari ad Euro 25,00 a titolo di risarcimento per il mancato rispetto delle linee guida a cui si ispira la presente delibera. Le somme così raccolte saranno devolute ad una apposita borsa di studio che annualmente, a partire dal 2020, sarà istituita e distribuita tra gli studenti che fruiscono dei servizi di Tra Me FREE ed i beneficiari del progetto Altra Meta. Il Consiglio Direttivo emanerà in tempi congrui un bando interno per la definizione delle modalità di accesso a tale borsa di studio;

9. In caso di assenza di fondi raccolti attraverso il meccanismo delle contribuzioni volontarie di cui al punto precedente, la borsa di studio avrà un valore minimo di 250,00 €; il Consiglio Direttivo ne definirà le modalità di assegnazione con apposito regolamento;

10. Il Consiglio Direttivo dà mandato all’Ufficio di Direzione di individuare le procedure per garantire le forniture di tutti i materiali necessari per i servizi, gli uffici, le abitazioni, le manifestazioni ed eventi esterni, e per ogni altro utilizzo necessario al regolare svolgimento delle attività operative di Tra Me, che dovranno avere caratteristiche coerenti con le linee di cui al punto successivo;

11. Le forniture dovranno essere ispirate alle normative vigenti in ambito ambientale, ed in particolare alla Legge n.221 del 28 dicembre 2015 “Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali”. Dovranno inoltre essere coerenti con le indicazioni fornite dal Consorzi di Gestione dei Rifiuti di riferimento dei territori in cui Tra Me opera stabilmente o organizza eventi o attività temporanee;

12. Copia della presente delibera dovrà essere affissa in tutte le sedi operative, in tutte le bacheche, gli uffici e le abitazioni di proprietà o nella disponibilità di Tra Me, ed anche nelle strutture utilizzate per scopi a carattere transitorio. Sarà pubblicata nella home page del sito internet dell’associazione in posizione di alta visibilità. Dovrà inoltre essere pubblicizzata adeguatamente attraverso i mezzi normalmente utilizzati dall’associazione, al fine di darne la massima diffusione sia ai propri soci e collaboratori, sia al pubblico in generale.

Carignano, 15 aprile 2019
Il Consiglio Direttivo

By |2019-05-30T11:23:04+00:0030 Maggio 2019|In evidenza, Tra Me|0 Comments