Lettera degli Artisti Aquilani

///Lettera degli Artisti Aquilani

Lettera degli Artisti Aquilani

LETTERA APERTA AGLI AMICI artistiaquilani

“Nel mezzo del cammin di nostra vita

mi ritrovai in una città oscura

che la Comune PIAZZA era sparita

Ahi quanto a dir qual’era

è cosa dura

questa amministrazione balorda

e avida e senza cura

che nel pensier rinova la paura…”

“ Amor mi mosse, che mi fa parlare”

Inferno, CANTO II

Cari Amici

che ci avete sostenuto fino ad oggi, accompagnando passo dopo passo questo viaggio che ha attraversato l’Inferno, che avete creduto in tutte le azioni che dai primi giorni dopo il terremoto noi Artisti Aquilani abbiamo sposato, condividendo con noi dolori e piccole grandi conquiste, che ci avete sostenuto oltre che umanamente anche concretamente con raccolte fondi volte a sostenere il progetto per la ricostruzione de “La casa Del Teatro” come luogo d’incontro e condivisione artistica che con noi avete creduto nell’arte come motore per ricostruire un tessuto sociale sul nostro territorio devastato dal terremoto  vi scriviamo per informarvi ad oggi qual’è la situazione in cui  siamo:

Siamo sedici associazioni di promozione sociale, artistiche, culturali e di volontariato e da agosto 2009, in continuità con l’attività mai interrotta dopo il 6 aprile, ci siamo coordinate nel progetto “LA PIAZZA” per offrire alla città il nostro lavoro, i nostri servizi e, soprattutto un luogo di aggregazione per tutti e tutte, un luogo che sia un nodo nel tessuto sociale da ricostruire.

A ottobre il Comune ci ha assegnato una zona antistante il campo Centi Colella.

A dicembre le spese per l’urbanizzazione dell’area e per la realizzazione dei basamenti dei fabbricati leggeri sono state autorizzate alla Protezione Civile dalla Commissione dei Garanti.

Alcune associazioni hanno già proceduto all’acquisto, a proprie spese, di strutture prefabbricate rimovibili.

A febbraio quando la Ditta, incaricata dalla Protezione Civile, ha iniziato i lavori, l’Amministrazione Comunale si è ricordata di informare, tra reticenze e menzogne, le associazioni interessate che l’area nel frattempo era destinata ad un diverso utilizzo, senza peraltro indicare una soluzione alternativa che consentisse al progetto “LA PIAZZA” di mantenere vive le sue potenzialità.

Questo modo disarticolato ed inconcludente di procedere, che rasenta l’incapacità, ha solo prodotto questi desolanti risultati:

  • a tutt’oggi al Centi Colella non si possono iniziare i lavori;
  • le associazioni si consumano nell’incertezza perdendo soldi, energie e possibilità, mentre la città continua a subire gli effetti negativi della disgregazione sociale;
  • i fruitori dei servizi delle associazioni (in modo particolare i disabili non inseriti o non inseribili nelle strutture territoriali) ne pagano tutte le conseguenze.

La portata del progetto “La piazza” va ben oltre la somma delle pur significative e diverse presenze che la compongono: l’obiettivo è creare un luogo di aggregazione per tutta la cittadinanza capace di contribuire alla rinascita del tessuto sociale.

Siamo tutti convinti che per riavere la nostra città abbiamo bisogno avere la possibilità di essere cittadini. Di abitare e non di avere un tetto sulla testa.

“La piazza” sarà un nodo di questo tessuto sociale da ricostruire.

Ad oggi quindi la situazione è questa:

tutte queste associazioni (tra cui anche noi) stanno già perdendo soldi perché hanno le strutture in giacenza, perché hanno preso impegni economici oltre che, forse ancora più importante, tempo vitale ed energie  perché il progetto per la costruzione de “La Piazza”  è partito da Ottobre 2009.

Noi non vogliamo e non possiamo abbandonare questo progetto per inefficienze e giochi di potere da parte del Comune!

Tra le associazioni che fanno parte del progetto ce ne sono alcune che da anni promuovono la cultura aquilana all’esterno, associazioni che si occupano di volontariato e servizi ai disabili,associazioni teatrali, musicali e culturali.

Eccole elencate:

  • Centro Internazionale Crocevia – Abruzzo
  • Arci Provinciale L’Aquila
  • Arci Servizio Civile L’Aquila
  • Artisti Aquilani onlus
  • Circolo Arci Querencia
  • CNGEI (Corpo Nazionale Giovani Esploratori italiani)
  • GsD (Associazione Genitori si Diventa)
  • I Solisti Aquilani
  • MUSPAQ (Museo Sperimentale d’Arte Contemporanea)
  • Coordinamento Ricostruire Insieme
  • Associazione di Volontariato Il Sicomoro
  • Associazione Culturale Teatrabile
  • A.P.T.D.H. (Associazione per la Promozione e la Tutela dei Diritti dell’Handicap)
  • C.S.I (Centro Sportivo Italiano)
  • A.I.S.M. (Associazione Italiana Sclerosi Multipla)
  • Comunità XXIV Luglio

Ma ecco che adesso queste associazioni rischiano seriamente di non essere collocate e di non poter portare il proprio servizio alla città.

Questa Amministrazione sta realmente impedendo loro di progettare la propria attività in un momento in cui c’è davvero bisogno.

Per questo vi chiediamo di mandare al più presto per posta al Comune dell’Aquila una lettera o una cartolina con scritto :

A SOSTEGNO PER LA REALIZZAZIONE DE “LA PIAZZA” ALL’AQUILA ovviamente potete aggiungere quello che volete.

Al seguente indirizzo :

All’Attenzione del Sindaco del Comune dell’Aquila- Massimo Cialente – Comune dell’Aquila – Villa Gioia – 67100 L’Aquila

E se potete bombardate con proteste il sito del Comune dell’Aquila!!!!

Ci serve davvero il sostegno di tutti voi…

Se riuscite mandate queste lettere pure a noi, anche per email, come testimonianza che non si perderà negli uffici del Comune.

“Cerbero, fiera crudele e diversa

con tre gole caninamente latra

sovra la gente che quivi è sommersa”

inferno, CANTO IV

Grazie per il vostro sostegno!

Artisti Aquilani onlus per le associazioni de LA PIAZZA

scarica il volantino (pdf) L’Aquila lettera Artisti

By |2018-11-09T15:43:34+00:0030 Marzo 2010|Solidarietà|0 Comments