Altra – Meta, il progetto di accoglienza e assistenza di Tra Me

/, In evidenza, Solidarietà/Altra – Meta, il progetto di accoglienza e assistenza di Tra Me

Altra – Meta, il progetto di accoglienza e assistenza di Tra Me

altrametaL’Associazione Tra Me è stata individuata da Re.Co.Sol quale soggetto operativo che accoglie nel territorio del Comune di Carignano un gruppo di cittadini stranieri presso abitazioni individuate all’interno del tessuto della Città, nelle zone centrali del concentrico urbano.

OFFERTA DEI SERVIZI PREVISTI dalla Prefettura di Torino
Tra Me gestisce il progetto in stretta collaborazione con la Prefettura di Torino e la Questura, garantendo agli ospiti tutte le prestazioni previste dalle leggi italiane ed internazionali vigenti a tutela dei diritti dei richiedenti protezione umanittaria:

  • alloggio, vitto e vestiario; sostegno socio-psicologico; assistenza linguistica e culturale; corsi di formazione per  l”apprendimento della lingua italiana;
  • informazione sulla normativa riguardante diritti, doveri e condizioni dello stranieri; Assistenza sanitaria (presidi territoriali e medici di base) , assistenza legale
  • ·Orientamento al territorio finalizzato a condurre gli ospiti al progressivo inserimento nel contesto sociale di Carignano, coadiuvato da figure professionali e da associazioni culturali, di volontariato, centri per l’impiego, associazioni sportive, presidi socio sanitari e istituti scolastici. In particolare saranno organizzate feste, cineforum interculturale, laboratori di cucina, attività artigianali, visite guidate a musei, eventi sportivi, in collaborazione con cooperative sociali, associazioni e/o comunità di immigrati al fine di creare un piccolo sistema di “città multietnica”.

LE PROFESSIONALITA’ DELL’E’QUIPE: mediatori socio-culturali, assistente sociale, psicologa, educatori professionali, counselor in dinamiche relazionali, supervisore e formatore dell’èquipe di lavoro, operatore amministrativo, manutentori delle strutture; consulenti legali.
Il progetto prevede il coinvolgimento di enti pubblici e privati, associazioni, privati cittadini, al fine di realizzare una rete sociale diffusa forte, capace di garantire l’accoglienza in senso ampio e il più possibile condivisa:

  • le comunità religiose del nostro territorio;
  • il Comune di Carignano; gli istituti scolastici; il CISA 31 Consorzio socio-assistenziale l le associazioni di promozione culturale, le associazioni sportive, i gruppi di volontariato;
  • i privati cittadini, le famiglie, i volontari che danno la propria disponibilità a collaborare al progetto, per organizzare momenti di di scambio: conversazione in lingua, momenti conviviali (pranzi in famiglia), feste, gite, eventi sportivi, e ogni altra occasione in cui le persone si possono incontrare e conoscere…
  • chi fosse interessato ad avere maggiori informazioni in merito al progetto…
  • chi fosse interessato a collaborare con noi può presentarsi presso la sede di Tra Me, in via S. Pellico 28, oppure inviare una e-mail a tramecarignano@gmail.com o telefonare allo 011 9692714 (chiedere dell’operatore Marco) lasciando il proprio riferimento.

COS’E’ L’ASSOCIAZIONE RE.CO. SOL.
Rete dei Comuni Solidali – Comuni della Terra per il Mondo www.comunisolidali.org
Recosol nasce nel dicembre 2003 dalla volontà di alcuni amministratori piemontesi, di comuni mediopiccoli, che hanno conosciuto durante il loro cammino istituzionale Paesi e situazioni dall’altra parte del mondo, ed hanno deciso di iniziare un’avventura di solidarietà e di aiuto concreto reciproco. Il lavoro costante con i Paesi del Sud del mondo ha fatto capire ai nostri Comuni che ognuno di noi è un SUD di qualcun altro. Recosol oggi è ente gestore di vari progetti di accoglienza SPRAR (sistema nazionale rifugiati e richiedenti asilo) in alcuni comuni in Calabria e a Carignano.

Scarica il volantino scheda Altra-Meta.pdf

By |2018-11-09T15:22:45+00:0022 giugno 2015|Equo e solidali, In evidenza, Solidarietà|0 Comments