Tra Me premiata dall’UNHCR!

/, Equo e solidali/Tra Me premiata dall’UNHCR!

Tra Me premiata dall’UNHCR!

Giovedì 21 marzo presso Assolombarda siamo stati premiati, insieme ad altre 75 organizzazioni, dall’UNHCR come azienda che, nel 2018, ha favorito l’inclusione lavorativa dei rifugiati in Italia.
Nell’ambito del progetto Welcome è stato riconosciuto il nostro impegno nel promuovere l’inclusione sociale attraverso il lavoro dei richiedenti asilo che ospitiamo nei nostri progetti di accoglienza.

L’Agenzia ONU per i rifugiati (UNHCR – United Nations High Commission for Refugees) riconoscendo le potenzialità di un attivo coinvolgimento del settore privato nella realizzazione di un’inclusione effettiva dei rifugiati nella società italiana, a partire dal 2017 l’UNHCR assegna un riconoscimento alle aziende che maggiormente si distinguono nel favorire l’inserimento professionale dei rifugiati e nel sostenere il loro processo d’integrazione in Italia.

Il progetto, sostenuto da Ministero del Lavoro, Ministero degli Interni e Confindustria, prevede che il logo “Welcome – Working for refugee integration” venga assegnato alle imprese che nel corso dell’anno si sono distinte per aver effettuato nuove assunzioni di beneficiari di protezione internazionale o che hanno favorito il loro inserimento lavorativo e sociale.

Lo scorso 21 marzo 2019 sono state premiate, presso la sede di Assolombarda, alla presenza di rappresentanti del Comune e della Prefettura di Milano, le aziende italiane che nel 2018 si sono contraddistinte per aver favorito l’inserimento professionale dei rifugiati e per aver sostenuto il loro processo d’integrazione in Italia. Durante la cerimonia di conferimento, l’UNHCR ha consegnato il certificato con il logo a 75 aziende di diverse dimensioni ed operanti nei settori più vari.

Nel 2018, l’azienda TS Costruzioni di Chieri (TO) è stata premiata per aver assunto con contratto di tirocinio Keita Farikou, un ragazzo maliano accolto presso il Progetto di Accoglienza Altra Meta dell’associazione di promozione sociale Tra Me. Quest’azienda, impiegata nel settore edile, si è spesa nei confronti del richiedente asilo sia in termini di inserimento lavorativo sia a livello umano, incoraggiando la nascita di attività di autoimpiego con le risorse sociali del territorio.

Già nel 2017 un’azienda del territorio di Carmagnola dove Tra Me ApS ha un CAS, BF Verniciature, è stata insignita dello stesso premio per aver assunto con contratto di apprendistato un beneficiario, richiedente asilo, di origini gambiane che ha quindi partecipato alla premiazione a Milano insieme a un rappresentante dell’associazione.

Un premio che ci rende orgogliosi e ancor più motivati a continuare su questa strada!

By |2019-03-26T09:18:14+00:0025 Marzo 2019|Altra Meta, Equo e solidali|0 Comments