Dolci Aveja

Dolci Aveja

dolciavejaTRA ME è lieta di ospitare finalmente l’Azienda di Monticchio – L’Aquila
“Dolci Aveja”
una serata di assaggi, ricette, tradizioni golose e profumate, dolcetti e liquori …

… ma anche immagini e racconti del “prima” e dell’oggi, delle difficoltà e delle speranze del dopo terremoto durante la serata l’Associazione UCAP di Carignano consegnerà all’Associazione “La Fiaccola” di Monticchio il ricavato della raccolta fondi destinata al sostegno delle iniziative sociali che essa realizza a L’Aquila a favore della popolazione terremotata.

Ingresso libero

Ubi Aveja erat… oggi c’è il paese di Fossa, piccolo centro della conca Aquilana, territorio già esistente nell’età della pietra. I Romani vi erano arrivati nel III°secolo a.C., attratti dalla sua posizione: montagna e pianura, terra e acqua. I ruderi che ci restano testimoniano il ruolo della città di Aveja, non certamente militare:  “le sue mura” recingevano magazzini di derrate alimentari… Avevano gli abitanti di Aveja già “in nuce” l’idea di trasformare i prodotti della loro terra in ottimi dolci?!!… Quel posto che aveva vissuto momenti felici con la storia romana, di cui rimangono interessanti ruderi e reperti, quel posto che aveva vissuto momenti felici con i monaci cistercensi che ci hanno lasciato gioielli artistici quali il monastero di Santo Spirito e la chiesa della Madonna Delle Grotte o “ad Cryptas”, ha poi vissuto momenti gioiosi e golosi con i dolci della ditta Aveja che sono nati 33 anni fa proprio in quella terra fertile, laboriosa e fiera del suo passato.

By |2018-11-09T15:43:23+00:0012 Maggio 2010|DiscretaMente|0 Comments